PIERO RAGONE
è filosofo, ricercatore, scrittore, studioso di religioni e di esoterismo. Il suo campo d’indagine è tutto ciò che la scienza non è in grado di spiegare. Nel 2013 ha pubblicato Il Segreto delle Ere con la Macro Edizioni; il 2015 è la volta di Custodi dell’Immortalità, il 2016 è l’anno di Dominion – Le Origini aliene del Potere, entrambi editi da Verdechiaro Edizioni e Nexus Edizioni.
Nel 2017 riceve la laurea honoris causa in Scienze Esoteriche e pubblica Bloodlines, La Storia delle Due Linee di Sangue che Preparano l'Avvento del Messia e dell'Anticristo.
È ospite di convegni nazionali e internazionali e il suo nome è accostato ai maggiori interpreti della ricerca italiana e mondiale. È stato docente presso la Libera Università Italiana degli Studi Esoterici “Achille D’Angelo - Giacomo Catinella”, Facoltà di Scienze Tradizionali ed Esoteriche, Dipartimento UniMoscow, dove è stato titolare di due cattedre: Archeoastronomia Esoterica e Percorsi Iniziatici e Fenomenologia Angelica e Demoniaca.
L’esperienza dell’insegnamento si è tradotta nell’organizzazione di Seminari in cui vita vissuta e nuovi sentieri di Consapevolezza si intrecciano per rivelare I Segreti della Via Iniziatica.

giovedì 12 ottobre 2017

GLI ANUNNAKI SUMERI SONO GLI ARIANI DEI NAZISTI

Antico culto del Toro; Satanismo d’Élite (quello che si pratica nelle ville dei ricchi dove si riuniscono i potenti, anche in Italia); crociata contro i Catari; congiura contro i Templari; persecuzioni antisemite, Nazismo, celebrazione degli Anunnaki sumeri e mortificazione degli Elohim biblici: cosa unisce questi eventi in apparenza disgiunti?
La sottotraccia della Storia Umana racconta di Due Linee di Sangue geneticamente predisposte sin dalle origini ad accogliere, nel tempo stabilito, l’incarnazione terrestre di Jahweh e di Lucifero, il Cristo e l’Anticristo, il Salvatore e il Traditore.
Negli ultimi 100 anni abbiamo conosciuto due degli aspetti più efficaci della propaganda satanica: il Nazismo e la costruzione ad hoc della “Teoria degli Anunnaki”.
Cosa accomuna Nazi ed Anunnaki?
I Nazisti dell’Ahnenerbe sostenevano che, all’alba dei tempi, gli Ariani Celesti erano giunti sulla Terra per dominare il pianeta costituendo due imperi, quello Atlantideo e quello Sumero, in seguito spazzati via dal Diluvio Universale cagionato dai Creatori a causa del malcostume e della violenza che gli Intrusi avevano diffuso tra gli Uomini.
I fanatici nazisti acclamarono Hitler come il “Messia degli Ariani”; il suo compito era cancellare, prima che fosse tardi, ogni traccia della Stirpe davidica e del suo Discendente, e predisporre la Terra al dominio della Razza Superiore, gli Ariani Celesti con cui era entrato in contatto grazie al suo mentore, il maestro della Thule Dietrich Eckart, il quale disse del suo allievo: “Noi gli abbiamo fornito i mezzi per comunicare con LORO”.
Ma, da Hitler a Goebbels, nessuno dei gerarchi nazisti esibiva il “tratto ariano” (alti, biondi, occhi azzurri); perché, allora, consegnare il mondo ad una razza non terrestre così diversa da loro? Perché gli apostoli del Sole Nero erano nulla più che schiavi degli Ariani, esecutori materiali di un apocalittico progetto di conquista.
La dimora celeste degli Anunnaki celebrati dalla fantastoriografia moderna è Aldebaran, l’Occhio Sinistro del Toro, il simbolo degli Illuminati di Baviera stampato sulla banconota da un dollaro, quegli Anunnaki dalle corna di Toro che lo stesso Sitchin considera il corrispettivo biblico degli Angeli Caduti, non degli Elohim Creatori. Questo dev’esser chiaro: gli Anunnaki e le bestialità con sembianze taurine adorate da Sumeri e Cananei sono ANGELI CADUTI, Intrusi che hanno corrotto il mondo allontanando l’Uomo da Dio.
Da quale stella giungono gli Ariani Celesti?
Accademici, occultisti e medium nazisti non avevano dubbi (ma non troverete nulla a riguardo in italiano): gli Ariani di Hitler provengono da Aldebaran. Il loro nome è AldebAriani. Il loro idioma è l’Ana’kh, la “lingua degli Anunnaki”.
L’inganno è rivelato: GLI ARIANI SERVITI DAI NAZISTI SONO GLI ANUNNAKI SUMERI celebrati dalla parte oscura della ricerca mondiale e venerati dai potenti della Terra.
Cambiano le tecniche di persuasione, gli strumenti di divulgazione, i volti, le divise ma i Padroni restano.

Anunnaki e Ariani; due nomi, una razza, una stella, un solo intento: convincerci ad odiare il dio biblico, annichilirci con la mascherata dell’uomo/schiavo, lasciarci dominare e consegnarci a Loro.
Qualunque versione darà la Storia dei fatti esposti, un punto resta: io li ho smascherati. La celebrazione della falsa superiorità degli Anunnaki sumeri e l'umiliazione degli Elohim nostre guide vuol predisporre un mondo ostile al Nostro Fratello Maggiore, quando il Suo tempo verrà.
Noi non lo permetteremo. Lo chiamano “Falso Dio”, “Falso Testamento”. Io dico che il Falso vien da loro, dai Falsi Profeti degli Anunnazi.
È il momento di depurare l’aria dalla nauseante fragranza delle loro imposture; è il momento di far conoscere ovunque la verità che si cela dietro la più grande impostura degli ultimi 30 anni.
È tempo di riprenderci il pianeta.


- Ci vediamo al Bivio, ragazzi.

VVB