PIERO RAGONE
è filosofo, ricercatore, scrittore, studioso di religioni e di esoterismo. Il suo campo d’indagine è tutto ciò che la scienza non è in grado di spiegare. Nel 2013 ha pubblicato Il Segreto delle Ere con la Macro Edizioni; il 2015 è la volta di Custodi dell’Immortalità, il 2016 è l’anno di Dominion – Le Origini aliene del Potere, entrambi editi da Verdechiaro Edizioni e Nexus Edizioni.
Nel 2017 riceve la laurea honoris causa in Scienze Esoteriche e pubblica Bloodlines, La Storia delle Due Linee di Sangue che Preparano l'Avvento del Messia e dell'Anticristo.
È ospite di convegni nazionali e internazionali e il suo nome è accostato ai maggiori interpreti della ricerca italiana e mondiale. È docente presso la Libera Università Italiana degli Studi Esoterici “Achille D’Angelo - Giacomo Catinella”, Facoltà di Scienze Tradizionali ed Esoteriche, Dipartimento UniMoscow, dove è titolare di due cattedre: Archeoastronomia Esoterica e Percorsi Iniziatici e Fenomenologia Angelica e Demoniaca.
L’esperienza dell’insegnamento si è tradotta nell’organizzazione di Seminari in cui vita vissuta e nuovi sentieri di Consapevolezza si intrecciano per rivelare I Segreti della Via Iniziatica.

mercoledì 4 gennaio 2017

LE ORIGINI ALIENE DEL CONFLITTO CHE SCRIVE LA STORIA OCCULTA DEL MONDO

Da Sirio e da Aldebaran provengono le entità non terrestri maggiormente coinvolte nelle dinamiche vitali del nostro pianeta.

Sirio è la dimora celeste degli Elohim di Jahweh, Aldebaran è la stella di provenienza dei Baalim (i “tori”), gli Anunnaki dei Sumeri; il loro leader è noto come Enki, Baal, Helel ben Shahar, Lucifero o Samael.
I primi sono i Creatori della vita sulla Terra; i secondi sono gli Intrusi, gli Angeli caduti che operano per boicottare il destino evolutivo della razza umana.

Tra le due fazioni è in atto una guerra millenaria che oggi sta giungendo al culmine; l’accanimento odierno nei confronti del dio biblico e l’insistenza sulla superiorità degli altri déi hanno il preciso scopo di sminuire il ruolo che la stella Sirio e i suoi abitanti hanno a beneficio della vita terrestre; quello che nessuno ammetterà mai è che Jahweh, il tanto odiato dio dell’Antico Testamento, ha condotto le sue guerre non per le frivole ragioni sinora addotte ma per liberare la Terra dalla minacciosa presenza dei Baalim di Aldebaran, i Vigilanti Traditori descritti nei Libri di Enoch, la cui condotta amorale, corrotta e violenta, senza il contrasto degli Elohim di Sirio, avrebbe già cancellato ogni forma di vita dalla Terra.
Perché si pone l’accento solo sulla indole guerresca del dio biblico, senza mai spiegare contro chi e per quale ragione? Perché ammettere l’esistenza dei Baalim al seguito di Helel ben Shahar e delle forze negative che provengono da Aldebaran porrebbe tutti di fronte ad alcune scomode domande: i governi ombra che gestiscono i poteri (politico, economico, religioso) sulla Terra da quale stella dipendono? Con chi interagiscono? Sirio o Aldebaran? E chi si accanisce con tanta irriverenza contro il dio biblico sta rendendo i suoi servigi agli Elohim di Sirio o agli Angeli Traditori di Aldebaran, l’occhio del Toro, la stella di Lucifero?